Mega Python vs. Gatoroid

Le zone umide della Florida sono un ecosistema da preservare perché ci vivono delle specie a rischio, anche se sono animali pericolosi come pitoni e alligatori. L’intervento dell’uomo, in un senso o nell’altro, non è mai positivo e può compromettere i delicati equilibri tra le specie. Tutto questo come pretesto per un film ignorante. Continua la lettura di Mega Python vs. Gatoroid

Sharknado, recensione

Rating:

Vi piacciono i film catastrofici coi tornado? Vi piacciono i film un po’ splatter con gli squali? Bene, in questo caso Sharknado fa per voi perché in questo film c’è tutto quello che potete desiderare! Tranne forse una trama che abbia un senso o una fisica che somigli a quella che sperimentiamo tutti i giorni. Ma a chi importa?! E vai, con la recensione! Continua la lettura di Sharknado, recensione

Carnosaur, recensione

Era il 1993 e Steven Spielberg era in procinto di stupire il mondo facendo un uso della computer grafica come mai nessuno fino ad allora. Milioni di persone avrebbero rivolto gli sguardi verso uno schermo per ammirare a bocca aperta dei dinosauri che sembravano veri mentre camminavano tra gli alberi o mentre erano a caccia degli umani. E poi c’era Carnosaur. Continua la lettura di Carnosaur, recensione

Machete Kills, recensione

Gli Stati Uniti sono in pericolo, un rivoluzionario terrorista messicano pazzo come un cavallo vuole distruggerli con dei missili nucleari che ha recuperato non si sa come. Il Presidente Rathcock è quindi costretto a trovare qualcuno che sventi la minaccia… ma chi? Superman? Batman? James Bond? No, lui chiama l’unico uomo che incarna l’essenza di tutti questi supereroi: forza, intelligenza, furbizia, inespressività… lui chiama MACHETE!! Continua la lettura di Machete Kills, recensione

Transformers 4

Da piccoli siamo stati tutti appassionati dei Transformers, quei mirabolanti robottoni in grado di trasformarsi in auto o altri oggetti, e quando un po’ di anni fa si è cominciato a farne delle versioni cinematografiche non ci è sembrato vero. Finalmente era finita l’era di quei cartoni animati grossolani e si è potuto apprezzare una versione fotorealistica di Optimus Prime (che chiamavo sempre Commander) e di tutto il resto della brigata. Il successo è stato automatico. Continua la lettura di Transformers 4

Perché un film brutto è un film che lascia il segno